AppleTV

Come ho scritto nell’articolo su air­port extreme con air­tu­nes, è splen­dido poter inviare la pro­pria musica a dif­fu­sori esterni in qua­lun­que parte della casa senza dover ricor­rere a noiosi, limi­tanti ed oltre­tutto anti­e­ste­tici cablaggi.

Benis­simo, con il mio caro sca­to­lot­tino bianco (air­port extreme) abbiamo risolto la que­stione in cucina e pre­sto faremo altret­tanto in stu­dio, ma come la met­tiamo con il salotto?

Sem­plice direte voi:  com­pra un altro air­port extreme! Sbagliato!!!

La solu­zione è AppleTv visto che costa poco più del pre­ce­dente ma in aggiunta ci offre la pos­si­bi­lità di man­dare i nostri film (sem­pre senza fili) sul tele­vi­sore di casa.

La AppleTv (seconda gene­ra­zione) si pre­senta come un pic­colo sca­to­lino nero che trova como­da­mente spa­zio nel palmo della mano, nean­che a dirlo grif­fato Apple, che ben si addice a tro­var spa­zio al fianco del tele­vi­sore, di un dvd o di un bluray.

E’ dotato di un pic­colo tele­co­mando in allu­mi­nio, un’uscita DVI così da vedere tutto in HD, un’uscita audio digi­tale ottica per con­net­terci ad un sur­round o altro sistema hi-fi.

Per quanto riguarda la con­net­ti­vità pos­siamo sfrut­tare sia la rete wire­less 802.11n sia la porta ether­net, ma qui sco­pro a malin­cuore quella che secondo me è una pecca non da poco: dob­biamo sce­gliere esclu­si­va­mente una delle due.

Per­ché si tratta di una pecca?

Dopo aver visto il fun­zio­na­mento del fra­tel­lino Air­port Extreme spe­ravo di poter uti­liz­zare la porta ether­net per redi­stri­buire al tele­vi­sore (dotato anch’esso di scheda di rete) la con­nes­sione ad Inter­net che la nostra cara AppleTv riceve via wire­less. Ebbene que­sto non è pos­si­bile poi­ché se noi col­le­ghiamo un cavo di rete viene auto­ma­ti­ca­mente disa­bi­li­tata l’interfaccia wireless.

E’ vero che la AppleTv ci con­sente bene o male le stesse appli­ca­zioni che tro­viamo instal­late su un moderno tele­vi­sore, ma mi sarebbe pia­ciuto poter con­net­tere diret­ta­mente il tv in modo da uti­liz­zare le appli­ca­zioni pre­in­stal­late anche senza dover neces­sa­ria­mente swit­chare su AppleTv.

Un altra con­si­de­ra­zione da non sot­to­va­lu­tare è che è estre­ma­mente vin­co­lata ad iTu­nes. Se que­sto mi va benis­simo per la musica, visto che lo uti­lizzo come player pre­de­fi­nito, non è altret­tanto cosa buona per i filmati.

Pos­siamo vedere solo i video impor­tati nella libre­ria di iTu­nes, che come ben sapete sup­porta esclu­si­va­mente file .mov.

Se quindi acqui­stiamo tutti i con­te­nuti dall’Apple Store non c’è pro­blema, ma se vogliamo vedere ad esem­pio i video pro­dotti con la nostra video­ca­mera o altro… beh dob­biamo per­dere un sacco di tempo a con­ver­tire tutto nel for­mato a lui con­ge­niale ed importarlo.

For­tu­na­ta­mente c’è una solu­zione anche a que­sto di cui magari scri­verò a breve, ma sarebbe molto carino se potes­simo vedere i nostri video in for­mato avi, mkv, iso o quant’altro vogliate in maniera più age­vole senza inu­tili e lun­ghe conversioni.

Non penso che sia neces­sa­rio svin­co­lare AppleTv da iTu­nes, baste­rebbe sem­pli­ce­mente che quest’ultimo sup­por­tasse un mag­gior numero di estensioni.

Se pro­prio vogliamo tro­vare altri difetti, anche se non si tratta di fun­zioni indi­spen­sa­bili, notiamo la man­canza di una porta usb per con­net­tere un hard disk o una stam­pante come avviene in air­port extreme.

Ad ogni modo, dopo averla oppor­tu­na­mente modi­fi­cata trovo che sia un gio­iel­lino… sicu­ra­mente miglio­ra­bile e per­fe­zio­na­bile, ma è pro­prio un bel prodotto!

 


One thought on “AppleTV

  1. Pingback: Jailbrake AppleTv | Matteo Tirelli